martedì 28 novembre 2017

Un fiore attira gli insetti fingendo di essere un fungo

Aspidistra elatior3.jpg
By KENPEI - Own work, CC BY 3.0, Link

I misteriosi fiori di Aspidistra elatior sono originari dell'isola meridionale giapponese di Kuroshima. Fino a poco tempo fa, gli scienziati pensavano che A. elatior avesse l'ecologia di impollinazione più insolita tra tutte le piante da fiore, essendo impollinata da lumache e anfipodi. Tuttavia, l'osservazione diretta del loro ecosistema ha rivelato che sono principalmente impollinate dai moscerini dei funghi, probabilmente grazie alla loro somiglianza con i funghi stessi.


Questa scoperta è stata fatta dal Professore associato del progetto SUETSUGU Kenji (Kobe University Graduate School of Science) e dal ricercatore senior SUEYOSHI Masahiro (Forest Zoology Group, Kyushu Research Center). I risultati sono stati pubblicati il ​​14 novembre nell'edizione online di Ecology.

Aspidistra elatior è una pianta d'appartamento popolare, conosciuta come la "pianta inattaccabile" per la sua capacità di resistere all'abbandono. Può essere ritrovata in tutto il mondo, ma è originaria delle isole del sud del Giappone. I suoi fiori viola e carnosi sbocciano direttamente sopra il terreno, quasi scavando nel terreno e spesso sono nascosti dal sottobosco. Il loro aspetto è stato paragonato a quello dei  funghi - uno degli alimenti preferiti dai moscerini dei funghi che visitano questi fiori. I fiori dalla strana forma di A. elatior sono probabilmente una strategia intelligente: mimare i funghi per ingannare i moscerini.

Insetti volanti come le api e i calabroni sono impollinatori essenziali per molte piante. Tuttavia, alcune usano altri animali per l'impollinazione. Ad esempio, alcune specie di banane usano i pipistrelli e una specie di opossum chimati banksia. Rapporti di impollinazione da parte di lumache per A. elatior risalgono a oltre 100 anni fa, quando si osservavano le lumache che visitavano queste piante in Europa. Questa teoria è ancora ampiamente accettata e compare anche nei libri di testo. Tuttavia, questa osservazione ha un difetto: non è stata osservata nell'habitat naturale della pianta. Inoltre, visitare una pianta non significa che l'animale agisca da impollinatore. Al contrario, le lumache sono famose per mangiare foglie e fiori e potrebbero danneggiare le piante.

Nel 2009 ci sono state segnalazioni di moscerini che visitano i fiori di A. elatior. Ma anche questa osservazione è stata fatta al di fuori dell'habitat nativo della pianta, ed era solo un singolo rapporto - non abbastanza per la prova conclusiva dell'impollinazione da parte dei moscerini dei funghi.

Questa volta il team di ricerca ha adottato un approccio diverso. "Per due anni abbiamo osservato gli animali che hanno visitato questi fiori nel loro habitat naturale, continuamente, giorno e notte." Il risultato? "Abbiamo scoperto che nessuna lumaca le ha visitate, e quasi nessun coleottero. Il candidato che è emerso come un efficace impollinatore era il moscerino dei funghi. I moscerini che visitavano le piante si tuffavano rapidamente nel centro dei fiori, raccogliendo una grande quantità di polline sui loro corpi, e volavano via." La squadra ha visto anche i moscerini dei funghi che arrivavano ai fiori di A. elatior, che trasportavano polline da altri fiori e osservarono che i fiori che visitavano producevano frutti. Questo ha dimostrato che i moscerini dei funghi erano i veri impollinatori.

Il professor Suetsugu commenta: "Crediamo che l'aspetto di A. elatior simile ai corpi fruttiferi dei funghi possa aiutare ad attirare i moscerini dei funghi. Inoltre, A. elatior emette un forte odore di muffa. Pertanto, i moscerini dei funghi possono essere ingannati sia dal punto di vista visivo che chimico."

Queste scoperte hanno ribaltato una teoria ampiamente accettata e chiarito che, come la maggior parte delle piante, A. elatior sono impollinate principalmente da insetti volanti. In altre parole, questa pianta, anche se misteriosa, potrebbe non essere poi così strana.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...