venerdì 20 ottobre 2017

Perché le foglie cambiano colore in autunno?


Per anni gli scienziati hanno studiato come le foglie si preparano per l'esplosione annuale dei colori dell'autunno. Le molecole che stanno dietro il giallo brillante e l'arancio sono ben conosciute, ma i rossi brillanti restano un po' un mistero.

In risposta alle temperature fredde e alla diminuzione delle ore diurne, le foglie smettono di produrre la clorofilla colorata di verde, che consente loro di catturare la luce del sole e di produrre energia. Poiché la clorofilla è sensibile al freddo, determinate condizioni meteorologiche, come le prime gelate, ne spegneranno la produzione più rapidamente.

Nel frattempo, i pigmenti arancioni e gialli chiamati carotenoidi, che danno il loro colore alle carote, ai meloni e a frutta e verdura di colore giallo arancio, brillano attraverso le foglie liberate dal verde.

"Il colore giallo è stato lì tutto l'estate, ma non lo abbiamo visto finché non è svanito il verde", dice Paul Schaberg, fisiologo dello U.S. Forest Service . "In alberi quali il pioppo e i faggi questo è il colore dominante dell'autunno".

Gli scienziati però sanno meno sull'origine delle tonalità rosse brillandi che colorano l'acero rosso e le foreste in autunno.


Un dannato mistero

Il colore rosso deriva dagli antociani, che a differenza dei carotenoidi, vengono prodotti solo in autunno. Danno il colore anche a fragole, mele rosse e prugne.

Sugli alberi, questi pigmenti rossi agiscono come protezione solare, bloccando le radiazioni nocive e riparando la foglia dalla luce eccessiva. Servono anche come antigelo, proteggendo le cellule dal congelamento. E sono anche utili come antiossidanti.

Gli alberi li producono in risposta alle sollecitazioni dell'ambiente come il congelamento dovuto al freddo, le radiazioni UV, la siccità e l'attacco dei funghi.

Ma le foglie rosse sono anche segnali di sofferenza. Se si vedono le foglie di un albero che diventano rosse in anticipo, a fine agosto ad esempio, è probabile che l'albero soffra di un infezione fungina.

Gestione dello stress

Ma perché un albero dovrebbe usare le sue energie per la creazione di nuove anthocyanine rosse proprio quando la foglia sta per cadere?

"Si è ipotizzato che forse è qualcosa che aiuta la pianta ad affrontare lo stress", ha detto Schaberg a LiveScience. "Se produrre antociani permette alle foglie di restare più a lungo sull'albero, questo potrebbe aiutare l'albero ad assorbire altri nutrienti prima che esse cadano. L'albero potrà poi utilizzare quelle risorse per la prossima stagione di crescita".

Correlando le foglie rosse con le sollecitazioni ambientali, la caduta delle foglie potrebbe diventare più di un bello spettacolo.

Gli scienziati sperano che lo studio degli antociani potrà dare loro degli indizi sul grado di stress di alcuni alberi, e questo potrebbero fornire un quadro migliore dei problemi ambientali in anticipo.

Il colore delle foglie potrebbe un giorno dirci come si sentono gli alberi.

Fonte
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...