venerdì 14 aprile 2017

Princess Angeline, l'ultima discendente del Capo Seattle.


Ci sono pochissimi documenti ufficiali che riguardano la nascita dei nativi americani ma gli storici hanno stimato che Angeline nacque intorno al 1828.
Figlia maggiore di Capo Seattle era stata chiamata dai genitori Kikisoblu e nacque in quello che oggi è Rainier Beach a Seattle, Washington.

Una delle persone che più le erano affezionate tra i coloni bianchi che si erano stanziati nella zona era Catherine Maynard,  la seconda moglie di Doc Maynard, grande amico del Capo Seattle. Lei sentiva che Kikisoblu doveva avere un nome che avrebbe lasciato ai coloni bianchi il ricordo del fatto che era stata la figlia di un grande capo. Così la chiamò Princess Angeline. Pensava che come nome fosse più bello di Kikisoblu.

Il trattato di Point Elliott del 1855 aveva costretto gli indiani Duwamish a lasciare la loro terra per andare nelle riserve, ma Angeline rimase a Seattle in una capanna sul lungomare, in Western Avenue tra Pike e Pine Street, nei pressi di quella che oggi è Pike Place Market.

Fece la lavandaia e la vendetrice di cesti fatti a mano, tutto pur di non dipendere da nessuno per il suo mantenimeto.
Come suo padre, Princess Angeline divenne cristiana e tale rimase fino alla sua morte, il 31 maggio, 1896. Fu sepolta nel cimitero di Lake View a Capitol Hill.

Ai fotografi dell'epoca piaceva fotografarla. Lei infatti era la figlia del capo indiano dal quale aveva preso il nome la città di Seattle. Veniva quasi sempre raffigurata con un foulard rosso, uno scialle, e molti strati di vestiti. La sua immagine è stata utilizzata su souvenir e cartoline per più di 100 anni. Il primo ritratto del famoso fotografo Edward Curtis fu quello di Angeline.

Quando Angeline morì nel 1896, fu sepolta nel cimitero di Lake View accanto al suo amico, pioniere Henry Yesler. La sua bara fu costruito a forma di una canoa. Dopo che molti anni erano trascorsi dalla sua morte, i bambini delle scuole di Seattle raccolsero i fondi necessari per far scolpire una pietra speciale per la sua tomba.
Sulla pietra è attaccata una targa che descrive Angeline e la sua amicizia con i primi coloni di questa regione.

The Chronicle of Holy Names Academy riporta:
29 maggio 1896. Con la morte di Angeline Seattle è morto l'ultimo dei discendenti diretti del grande Capo Seattle per i quali questa città è stata nominata. Angeline-Princess Angeline-come era generalmente chiamata, era famosa in tutto il mondo ... era una figura familiare per le strade, piegata e rugosa, un fazzoletto rosso sopra la testa, uno scialle fatto da lei, camminava lentamente e dolorosamente con l'aiuto di un bastone; non era infrequente vedere questa povera vecchia  donna indiana seduta sul marciapiede a recitare devotamente il rosario. La gentilezza e la generosità del popolo di Seattle verso la figlia del capo ... è stato mostrato nelle sue esequie funebri che si sono svolte nella Church of Our Lady of Good Help. La chiesa è stata splendidamente decorata; sotto il cupo drappeggiato del catafalco che aveva la forma di una canoa riposa tutto ciò che era mortale della principessa Angeline.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...