domenica 30 aprile 2017

I 7 più grandi misteri del corpo umano


Se cercate un mistero, non guardate oltre lo specchio del bagno. Potreste pensare che gli scienziati abbiano analizzato ogni aspetto del corpo umano, ma non lo hanno fatto. Qui ci sono sette dei più grandi misteri del corpo umano.

Perché siamo così deboli?
Se rasiamo uno scimpanzé e gli scattiamo una foto dal collo alla vita, "a prima vista non si nota che non è umano", ha dichiarato Kevin Hunt, direttore del Human Origins and Primate Evolution Lab at Indiana University. La muscolatura delle due specie è estremamente simile, ma in qualche modo a parità di peso, le scimmie sono tra due e tre volte più forti degli esseri umani, ci ha detto Hunt. Non è chiaro perché siamo così deboli rispetto ai nostri parenti ominidi più vicini. Forse i punti di attacco dei nostri muscoli subiscono sottili differenze, o le nostre fibre muscolari potrebbero essere meno dense.

In entrambi i casi, il risultato è leggermente umiliante. Una volta, in una foresta africana, Hunt ha osservato uno scimpanzé femmina di 85 libbre (38 kg) che spezzava dei rami di un albero chiamato del ferro con le punte delle dita. Hunt ha dovuto prenderlo con due mani e usare tutta la sua forza per rompere un ramo altrettanto spesso.

D'altra parte ...
Nove su 10 persone sono destrorse. Più misterioso della mancanza di mancini è il fatto che gli esseri umani abbiano mani dominanti in primo luogo.
Perché solo una mano con competenze motorie di alto livello, invece di una doppia dose di destrezza? Una teoria sostiene che la destrezza delle mani provoca la formazione di un cablaggio più intricato sul lato del cervello coinvolto nel suo funzionamento (che richiede anche ottime capacità motorie). Poiché il centro del linguaggio normalmente risiede nell'emisfero sinistro del cervello - il lato destinato al funzionamento del lato destro del corpo - la mano destra finisce per diventare dominante nella maggior parte delle persone. Tuttavia, questa teoria riceve un grande colpo dal fatto che non tutte le persone con le mani destre dominanti hanno il centro del linguaggio nell'emisfero sinistro, mentre la metà dei mancini sì.

Il seno per chi?
Come in tutti gli altri primati di sesso femminile, i seni delle donne si riempiono di latte quando hanno neonati da nutrire. Ma solo le femminile umane hanno i seni gonfi anche tutto il resto del tempo. Gli scienziati non concordano su per cosa - o per chi - i nostri "seni sono permanentemente grossi". La maggior parte dei biologi evolutivi pensano che i grandi seni femminili servano allo scopo di attirare gli uomini, che si fanno ingannare nel pensare che una donna maggiorata sarà migliore nell'alimentare i bambini (anche se i suoi seni contengono in realtà grassi, non latte).

Gli antropologi, nel frattempo, tendono a pensare che i seni si siano evoluti per le donne e i neonati, non per gli uomini, notando che in molte culture gli uomini non trovano i seni grandi particolarmente sexy. Florence Williams, autrice di "Breasts" (W.W. Norton, 2012), pensa che le donne abbiano sviluppato seni permanentemente grandi per soddisfare le maggiori esigenze energetiche dei cuccioli umani che sono più grossi dei loro cugini primati. Gli ormoni nei seni promuovono lo stoccaggio dei grassi, e questo grasso immagazzinato viene rilasciato nel latte durante l'allattamento al seno. In breve, "il grasso del seno va verso la formazione del cervello del bambino", ha dichiarato la Williams a Life Little Mysteries. Ma la teoria deve ancora acquisire l'accettazione universale.

Spiegazione pelosa
Le teorie abbondano quando si tratta di pube. Alcuni dicono che questi rudi peli ricci siano ornamenti sessuali - un segnale visivo di maturità sessuale e un serbatoio di feromoni puzzolenti. Altri pensano che questi cespugli proteggano le nostre regioni inferiori così preziose. Altri ancora sostengono che servono come imbottitura, per evitare danni durante il sesso. Qualunque sia la ragione, molte persone moderne vogliono eliminare definitivamente questa roba.

Cosa c'è, amici?
Una buona parte del tuo corpo non è effettivamente il tuo corpo. Per ognuna delle tue cellule, 10 microbi vivono dentro di te, e questi scrocconi vanno a pesare collettivamente alcuni chilogrammi (dal 1 a 3 per cento) del tuo peso totale. Alcuni di questi batteri puliscono la nostra pelle, mentre alcuni ci aiutano a digerire il cibo, ma la maggior parte di questi microbi contribuisce alle nostre funzioni corporee in modo sconosciuto. Le persone sane addirittura portano su di se' bassi livelli di virus dannosi, che sembrano fare qualcos'altro oltre che farci ammalare.

"Stiamo solo apprendendo adesso che la conseguenza dell'uso di antibiotici è che quando si eliminano i batteri buoni dai nostri stomaci possiamo sviluppare malattie autoimmuni [come il diabete di tipo 1.] E non capiamo ancora bene il ruolo dei virus. Che cosa fanno i virus per noi?" ha detto a Life's Little Mysteries Vincent Racaniello, professore di microbiologia e immunologia presso la Columbia University. Chiaramente abbiamo costituito un intero insieme di relazioni simbiotiche e non abbiamo idea di cosa significhi uscire dall'accordo.

Perché l'appendice?
La povera vecchia appendice umana si può mettere assieme con i denti del giudizio, i muscoli delle orecchie e gli altri inutili blocchi evolutivi. Sembra dimostrato che questo organo a forma di verme  di fatto possa essere rimosso senza evidenti inconvenienti. Ma i biologi hanno recentemente cominciato a mettere in discussione l'assunto dell'inutilità dell'appendice. Alcuni suggeriscono che può aiutare a creare il sistema immunitario durante lo sviluppo fetale. Un'altra ricerca indica che l'organo serve come "casa sicura" per i batteri che aiutano nella digestione, rappresentando un nascondiglio segreto per i microbi che ripopolano il resto del tratto digestivo dopo l'evacuazione conseguente agli attacchi di diarrea. La parola "appendice" significa un'aggiunta di poco conto in coda ad un'opera. Ma forse, forse non lo è affatto.

Perché io?
Come fanno i 100 miliardi di connessioni neurali nel nostro cervello a creare la sensazione di essere vivi? Molti grandi pensatori ritengono che la coscienza sia il più grande mistero non solo del corpo umano. Come il neuroscienziato V.S. Ramachandran l'ha affermato: "Ogni singolo cervello, compreso il tuo, è composto da atomi forgiati nei cuori di innumerevoli stelle esistite miliardi di anni fa. Queste particelle si sono spostate per eoni e anni luce fino a che la gravità e le leggi della probabilità le hanno riunite qui, ora, e questi atomi costituiscono un conglomerato - il tuo cervello - che non solo può pensare alle stesse stelle che gli hanno dato i natali, ma può anche pensare alla propria capacità di pensare e di stupirsi della propria capacità di pensare. Con l'arrivo degli esseri umani, si è detto, l'universo è improvvisamente diventato consapevole di se stesso. E questo, in realtà, è il più grande mistero di tutti".

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...