mercoledì 15 febbraio 2017

Gli alberi sono vegetariani?


Gli esseri umani possono essere vegetariani, scegliendo di rinunciare alla carne, ma per quanto riguarda gli alberi? Dopo tutto, gli alberi hanno bisogno solo di terreno, della luce del sole e dell'acqua per sopravvivere, giusto?

"La risposta breve è no", ha detto Nicholas Money, professore di botanica alla Miami University in Ohio. "Le piante non sono vegetariane. Ma il diavolo, come sempre, è nei dettagli."

Questi dettagli dipendono da quanto strettamente viene definito vegetarianismo. Gli alberi non "mangiano" direttamente gli animali, ma li consumano con l'aiuto di funghi, ha detto Money.

È ben noto che gli alberi possono produrre zuccheri semplici attraverso la fotosintesi, che consiste sostanzialmente nell'utilizzo della luce solare per alimentare una reazione tra acqua e anidride carbonica con conseguente produzione di carboidrati e ossigeno.

Tuttavia, gli alberi devono anche assimilare minerali come potassio, calcio, sodio e alcuni metalli. Al fine di ottenere questi nutrienti, hanno bisogno dell'aiuto di funghi.

I funghi sono letteralmente ovunque nel suolo delle foreste, come riportato nel corso di un episodio di Radiolab 2016 che ha esplorato la relazione tra gli alberi e i funghi. Questa rete fungina è composta da milioni di filamenti microscopici che corrono in tutte le direzioni. La rete assorbe costantemente l'acqua dal terreno ed è sempre in cerca di un nuovo pasto.

"Il fungo in sé è solo la parte più cospicua e visibile di questo enorme organismo [micelio] che pulsa di vita nel suolo", ha detto Money a Live Scienze.

La rete fungina produce enzimi chiamati proteasi che possono disgregare i grassi e le proteine ​​degli organismi morti, come i piccoli vermi chiamati nematodi, che vivono nel suolo. Tuttavia, poiché i funghi non possono svolgere la fotosintesi, non possono produrre zuccheri autonomamente.

Questa esigenza di zuccheri spinge i funghi a mettersi in relazione con gli alberi. I filamenti del fungo si collegano alle radici dell'albero - in pratica, coprono le radici come un guanto ben calzante - e inviano delle strutture che penetrano nelle radici, consentendo ai due organismi una via di scambio di sostanze nutritive.

Una volta che lo scambio è stabilito, l'albero può dare ai funghi un po' del suo zucchero, e in cambio, i funghi forniscono i minerali disciolti in acqua all'albero.

E' un rapporto di simbiosi perfetta: "Nessuno dei due guadagna di più nel rapporto", ha detto Money. "E' un rapporto reciprocamente vantaggioso."

In realtà, il rapporto ha un proprio nome: micorrize (dal greco mykos: fungo, e rhiza: radice).

Così, gli alberi consumano componenti di origine animale attraverso questo rapporto micorrizico.

"In questo senso, a seconda della definizione che diamo di vegetariano, forse non possiamo riconoscere gli alberi come completamente vegetariani, dal momento che alcune delle sostanze nutritive che assorbono provengono da carcasse di animali", ha detto Money.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...