mercoledì 21 giugno 2017

Un dipinto di Cristo di 1.600 anni fa è stato scoperto nelle catacombe romane


Le antiche catacombe di Santa Domitilla si estendono per oltre 17 chilometri in un labirinto di gallerie sotto Roma e contengono numerose tombe, molte delle quali appartengono all'elite della città.

Ora, usando una tecnica chiamata pulizia laser, in cui i laser vengono utilizzati per rimuovere secoli di sporcizia, i ricercatori hanno scoperto elaborati affreschi in due sezioni delle catacombe: la camera da sepoltura utilizzata da un commerciante di grano (talvolta menzionato in letteratura accademica come panettiere ) e l'"introduzione", che mostra "una presentazione dei morti a Cristo", ha affermato Barbara Mazzei, archeologa della Pontificia Commissione per la Sacra Archeologia, l'organizzazione che ha svelato gli affreschi che sono visibili da fine maggio.

Le camere sono state scoperte circa 400 anni fa da un esploratore di nome Antonio Bosio.

"Solo le famiglie più ricche potevano permettersi una camera di sepoltura", ha detto la Mazzei a Live Science in una e-mail. Le catacombe risalgono a circa 1.600 anni fa e sono considerate tra i più antichi cimiteri cristiani. Le foto degli affreschi all'interno delle Catacombe di S. Domitilla

Il fiero commerciante di grano

Una volta che i laser hanno tolto delicatamente la fuliggine e le altre particelle che si erano depositate nel corso degli anni, si è rivelato nei dettagli un affresco di 1.600 anni che mostra un commerciante di grano. I ricercatori già sapevano di questo individuo e talvolta lo chiamavano "panettiere", ma la pulizia laser del dipinto ha consentito di vedere dettagliatamente l'uomo, nonché gli affreschi nella tomba che mostravano immagini del commercio di grano a Roma. Il commerciante di grano (che è stato sepolto in questa particolare camera) è "vestito di una tunica riccamente decorata ed è in posa dietro un grande modius", che è un contenitore utilizzato per misurare e distribuire il grano, ha detto la Mazzei.

Le pareti vicine all'immagine del commerciante di grano mostrano dettagli delle attività dell'Annona, un ufficio che gestiva l'acquisto e la distribuzione del grano a Roma. Il commerciante di grano era probabilmente un individuo di "alto rango e ai vertici dell'ufficio dell'Annona", ha detto la Mazzei. Il commerciante sembra "molto orgoglioso del suo lavoro e del livello sociale che ha acquisito", ha detto la Mazzei.

Anche una scena bucolica con un pastore e un altro individuo con il Cristo assiso su un trono tra due gruppi di apostoli è stata scoperta nelle catacombe. "Le altre scene sono tratte dal Vecchio e dal Nuovo Testamento", ha detto la Mazzei. Viaggio nella Roma cristiana

Vicino all'affresco del commerciante di grano, in un'altra sezione delle catacombe romane, la pulizia ha rivelato i dettagli di un affresco che mostrava Cristo seduto su un trono, con il braccio destro sollevato davanti a due deceduti e ai loro santi protettori, presumibilmente "i Principi degli Apostoli, Pietro e Paolo, che aspettavano per essere ammessi nel Regno dei cieli", ha detto la Mazzei. "Il soggetto è abbastanza raro nel repertorio dei dipinti della catacomba".

La Mazzei ha detto anche che ci sono molti altri affreschi che devono essere ripuliti nella zona vicino alla tomba del commerciante di grano e in altre parti delle antiche catacombe sotto Roma.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...