martedì 6 giugno 2017

Perchè il pentagono è pentagonale?


I progettisti hanno combattuto per assicurare che l'edificio mantenesse la sua forma unica

È uno degli edifici più riconoscibili del mondo, e non solo perché simboleggia l'esercito americano. E' stato anche l'ubicazione di uno degli eventi terroristici più terribili accaduti in America, dopo che l'aereo dell'American Airlines 77 sbatté contro l'edificio l'11 settembre 2001, uccidendo 184 persone - 64 sull'aereo, tra cui cinque dirottatori - e 120 dipendenti del Pentagono.

Oggi, circa 23.000 persone lavorano al Pentagono, nella contea di Arlington, in Virginia. Senza dubbio si tengono in esercizio mentre attraversano la struttura di 29 acri e le sue 17,5 miglia di corridoi.

Ma il Pentagono ha anche una delle forme più uniche mai assegnate ad un edificio per uffici. Allora come è stato progettato in quel modo?

Il progetto di una nuova sede per quello che allora fu chiamato il Dipartimento di Guerra cominciò nel 1941, quando la nazione osservava nervosamente le mosse aggressive di Adolf Hitler in Europa e la forza lavoro federale di Washington, DC, stava crescendo mentre l'America si preparava per la guerra.

I 24.000 dipendenti del Dipartimento di Guerra vennero distribuiti in 17 edifici nel distretto di Columbia, secondo Steve Vogel, giornalista del Washington Post e autore del libro del 2008, "The Pentagon, A History."

Sotto la pressione del Congresso che spingeva per trovare spazi per uffici più permanenti per il dipartimento in crescita, i militari si sono rivolti al capo della Divisione Costruzione dell'Esercito, Brig. Gen. Brehon Burke Somervell. Lui, a sua volta, incaricò il capo della sezione di progettazione, il capitano Col. Hugh J. Casey, di cominciare a progettare un edificio che fosse adattato al terreno pentagonale che era stato frettolosamente acquistato appena al di sotto del cimitero nazionale di Arlington, sulle rive della Virginia del fiume Potomac, quasi adiacente al sito attuale.

Gli architetti e i designers presentarono il progetto di un edificio pentagonale che avrebbe massimizzato le dimensioni dell'edificio compensando le stranezze del sito. Ognuno dei cinque "angoli" avrebbe compreso diversi anelli concentrici di spazio destinato ad uffici, collegati tra loro attraverso dei corridoi. Un cortile si trovava al centro del complesso.

Ma dopo una lunga battaglia con gli ambientalisti, che sostenevano che l'edificio avrebbe bloccato la vista panoramica di Washington dal cimitero, il presidente Franklin D. Roosevelt decise che la nuova sede dovesse essere eretta sul sito attuale, che si trova ai piedi del lato della Virginia del ponte della 14a strada che passa sopra il Potomac.

La nuova ubicazione - 80 ettari ricavati da Fort Myer e quasi 147 ettari dal vecchio aereoporto Washington-Hoover - è stata scelta in parte perché erano dei bassifondi, conosciuti come "Hell's Bottom", e avrebbero potuto essere rimossi rapidamente. Il Governo alla fine sfrattò gli occupanti per far posto al Pentagono.

Il nuovo terreno non ha le stesse limitazioni del precedente sito a cinque lati, ma gli architetti decisero di procedere con il piano pentagonale originale, notando i molti vantaggi di questo design. Infatti "consente un percorso più facile da una parte dell'edificio ad un altra di quanto non consentirebbe una struttura quadrata o rettangolare", afferma Erin R. Mahan, principale storico dell'Ufficio del Segretario alla Difesa.

Il generale Somervell voleva una sede con uffici per 40.000 persone. Per non ostacolare la vista della città sul fiume Potomac, la struttura non poteva avere più di quattro piani. Secondo Vogel voleva anche un edificio che necessitasse di poco acciaio per la costruzione perché quel materiale prezioso era necessario per armi e navi.

La forma pentagonale poteva soddisfare tutte quelle esigenze nel modo più efficiente possibile. Ma il piano a cinque faccie ha ancora i suoi detrattori, specialmente tra i membri della Commissione Usa delle Belle Arti, un organismo quasi-governativo il cui parere pesò nel disegno di tutta la capitale. Un membro della Commissione contestò a Roosevelt che non solo l'edificio era brutto, ma che sarebbe stato un enorme bersaglio per i bombardamenti. Alla fine, il presidente affermò di preferire questa forma per la sua unicità, e diede il via libera ai lavori.

Nel gennaio del 1943, dopo 17 mesi di lavori, il Pentagono fu completato. Con i suoi circa 2 milioni di metri quadrati, è ancora oggi il più grande basso edificio per uffici del mondo.

Nonostante la visione originale del progetto, il Pentagono "non è mai stato in grado di ospitare l'intero Dipartimento della Difesa Usa", anche se il volume del personale ha attraversato molte contrazioni nel corso degli anni, dice Mahan. Si è ridotto notevolmente dopo la fine della guerra fredda, dice. L'amministrazione Trump nel progetto di bilancio del 2018, tuttavia, prevede di sviluppare il Dipartimento della Difesa. La Casa Bianca comunica che il budget a disposizione "comincia a porre fine a questa tendenza, invertendo la riduzione delle forze armate e ristabilendo investimenti critici".

Il massiccio restauro dell'edificio durato 17 anni e costato 4,5 miliardi di dollari e  completato nel 2011, ha aumentato la capacità di occupazione dell'edificio perché gli uffici e gli spazi moderni occupano meno spazio rispetto alle aree aperte in cui un tempo lavoravano gli inpiegati di basso livello, ci dice Mahan. Inizialmente, l'edificio aveva solo 13 ascensori, ed erano riservati al trasporto merci. Le persone che desideravano salire o scendere utilizzavano delle rampe di calcestruzzo, costuite per risparmiare l'acciaio prezioso per la guerra. Il Pentagono ha ora 70 ascensori moderni che rendono l'edificio conforme agli Americans with Disabilities Act del 1990, dice Mahan.

I lavori di ristrutturazione erano in corso e non si sono fermati dopo l'attacco terroristico dell'11 settembre 2001. I danni, che si estendevano a tre dei cerchi concentrici esterni hanno richiesto la ricostruzione di circa 400.000 metri quadrati di spazio. La demolizione è iniziata nell'ottobre 2001 e la ricostruzione è iniziata solo un mese dopo, secondo il National 9/11-Pentagon Memorial. I primi lavoratori sono tornati nei nuovi uffici nell'agosto del 2002.

Durante la Seconda Guerra Mondiale, i fattorini viaggiavano nei corridoi del pentagono con biciclette o pattini a rotelle. Con il passare del tempo, dei veicoli elettrici sono stati aggiunti al mix: un grosso errore, perché causarono danni agli interni dell'edificio e caos per coloro che procedevano a piedi, dice Mahan. Negli anni '60, il segretario alle forze aeree, Eugene Zuckert, venne colpito - non fatalmente - da un veicolo elettrico ad un incrocio di corridoi vicino al suo ufficio, dice Mahan. Oggi gli scooter elettrici sono disponibili solo per coloro che non possono andare in giro a piedi.

Il rinnovamento dell'edificio era estremamente necessario, dice Mahan. Quando il ricondizionamento è iniziato, nel 1994, il Pentagono non rispettava i codici antincendio o di sicurezza o sulla salute, non aveva irrigatori anti-incendio e, a causa del sistema elettrico obsoleto, subiva da 20 a 30 perdite di energia giornalmente. Ora i lavoratori possono prendere un caffè da Starbucks, un gelato da Baskin-Robbins o un secchiello di patatine da KFC, tutti situati all'interno del complesso.

Le ragioni della forma del Pentagono non sono un mito, ma altre teorie e false credenze sì, inclusa l'affermazione che un aereo non sia mai atterrato nell'edificio l'11 settembre.
Una voce riguardante la guerra fredda sosteneva che i sovietici avevano armi nucleari puntate sul cortile del palazzo. Presumibilmente, le immagini satellitari sovietiche rivelavano il movimento quotidiano di grandi gruppi di militari che entravano ed uscivano, portando l'esercito sovietico a presumere che il cortile contenesse l'ingresso ad un bunker sotterraneo. I russi avranno quindi puntato una parte significativa del loro arsenale su quel punto.

Ma è una sciocchezza, dice Mahan. Il Pentagono era aperto al pubblico a quei tempi e chiunque, tra cui le spie sovietiche, avrebbero potuto entrare nel cortile per comprare un hotdog presso il popolare stand. Questo angolo per il pranzo ha cominciato ad essere conosciuto come "Café Ground Zero", un cenno di umorismo per alleggerire la tensione a volte presente sul posto di lavoro.

Da allora, lo stand di hot dog è stato periodicamente ammodernato, con una più recente sostituzione completata nel 2008 - sicuramente non è un bunker segreto.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...