sabato 27 agosto 2016

L'umile muschio ha contribuito a creare la nostra atmosfera ricca di ossigeno



Secondo uno studio internazionale condotto dall'Università di Exeter l'evoluzione delle prime piante terrestri, incluso il  muschio, può spiegare il mistero di come l'atmosfera terrestre si sia arricchita di ossigeno.

L'ossigeno nella sua forma attuale comparve per la prima volta nell'atmosfera terrestre circa 2,4 miliardi di anni fa, in un incidente conosciuto come il Grande Evento di ossidazione. Tuttavia, fino circa 400 milioni di anni fa questo composto vitale non si avvicinava nemmeno ai livelli moderni presenti nell'atmosfera. Questo spostamento ha guidato il cammino della vita sulla Terra e i ricercatori hanno a lungo dibattuto su come l'ossigeno sia salito a concentrazioni moderne.

In uno studio pubblicato negli Atti della rivista della National Academy of Sciences, il professor Tim Lenton, dell'Università di Exeter, e i suoi colleghi hanno teorizzato che le piante terrestri più antiche, che hanno colonizzato la terraferma da 470 milioni di anni fa in poi, sono responsabili del livello di ossigeno che sostiene la nostra vita di oggi. La loro comparsa ed evoluzione hanno aumentato in modo permanente il flusso di carbonio organico nelle rocce sedimentarie, la fonte primaria dell'ossigeno atmosferico, e questo ha così aumentato i livelli di ossigeno in un secondo evento di ossigenazione e stabilito un nuovo ciclo dell'ossigeno stabile.

La prima biosfera vegetale della Terra era costituita da semplici briofite, come il muschio, che sono non vascolari - nel senso che non hanno sistemi simili a vene per condurre acqua e sali minerali all'interno della pianta. Utilizzando simulazioni al computer, i ricercatori hanno stimato che queste piante potrebbero aver generato circa il 30% della produttività terrestre globale di ossigeno netta primaria di oggi già da circa 445 milioni di anni fa.

Quando le proprietà delle briofite moderne sono state prese in considerazione, compresa la loro composizione elementale e gli effetti sulla roccia rispetto alle intemperie, hanno trovato che i moderni livelli di ossigeno atmosferico sono stati raggiunti da 420 a 400 milioni di anni fa, in linea con prove indipendenti.

Questi risultati suggeriscono quindi che le prime piante terrestri, come l'umile muschio, hanno creato l'atmosfera stabile ricca di ossigeno che ha permesso l'emergere di vita animale intelligente di grandi dimensioni, mobile, compresi gli esseri umani.

Il professor Tim Lenton, dell'Università di Exeter, ha detto: "E' eccitante pensare che senza l'evoluzione dell'umile muschio, nessuno di noi sarebbe qui oggi. La nostra ricerca suggerisce che le prime piante terrestri erano sorprendentemente produttive e causarono un forte aumento del contenuto di ossigeno dell'atmosfera terrestre".

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...