giovedì 6 luglio 2017

Chi sono i geni delle storie?


Di PHGCOM - self-made, photographed at Le Louvre, CC BY-SA 3.0
I geni (o jinn, come sono meglio conosciuti nel mondo arabo) sono esseri soprannaturali con radici nelle antiche leggende mesopotamiche. I Jinn, però, non sono i geni che abitano nelle lampade e che offrono servizi benevoli che gli occidentali conoscono dalla cultura popolare.

L'immagine che la maggior parte della gente occidentale ha dei geni proviene dalla sitcom "I Dream of Jeannie" ("Strega per amore" in Italia) del 1960 o dal grande omone blu spiritoso di "Aladdin" di Disney. Più di recente, nell'adattamento televisivo del romanzo del 2001 di Neil Gaiman "American Gods", il pubblico ha conosciuto un jinn tassista che scambia l'identità con un venditore dell'Oman, Salim. (Salim aveva riconosciuto il jinn da una storia raccontata da sua nonna).

I magnifici geni di Gaiman, che cambiano forma, sono fittizi, ma la fede nei geni è diffusa. Nel libro "Legends of the Fire Spirits: Jinn and Genies from Arabia to Zanzibar" (Counterpoint Books, 2011), il ricercatore Robert Lebling ha osservato che "i Jinn sono presi sul serio e considerati veri e tangibili da un grosso segmento della popolazione mondiale. Essi appaiono spesso umanoidi o anche umani ma possiedono poteri straordinari che a noi mancano, possono cambiare forma, volare nell'aria e persino rendersi invisibili". (Lebling è anche il creatore di una pagina di Facebook intitolata The Jinn Group, dove i membri condividono storie di jinn e tradizioni.)

Molti demoni mesopotamici antichi e spiriti del vento erano precursori dei jinn; Pazuzu è probabilmente la più famosa tra di loro, grazie alla sua apparizione nel romanzo di William Peter Blatty "The Exorcist" e nell'omonimo film.

Anche se la credenza nei jinn precede la nascita dell'Islam, queste creature vengono citate nel Corano, il libro sacro musulmano - non come metafore, ma come entità reali la cui esistenza è data per scontata. Il Corano afferma che Allah ha creato tre tipi di esseri di tre sostanze: esseri umani (fatti di terra); angeli (fatti di luce); e jinn (fatti di fuoco senza fumo). Si dice che ci siano cinque categorie di jinn; due dei più noti sono shaitan e ifrit, entrambi dichiarati malvagi.

Considerati spiriti di vento e di fuoco dai musulmani, i jinn sono invisibili agli esseri umani nella loro forma pura ma possono assumere qualunque forma vogliano per soddisfare le loro esigenze. I Jinn, proprio come le persone, possono essere buoni o cattivi; nascono, crescono, si sposano, lavorano, crescono famiglie, vivono nelle loro comunità e muoiono, proprio come noi.

Le marachelle dei Jinn
A differenza delle versioni occidentali dei jinn, nel mondo arabo non concedono alcun desidere come nel film "Aladdin", anche se possono essere comandati dai maghi per eseguire compiti, ad esempio, o da chiunque indossi l'anello magico di Salomone.

I Jinn talvolta sono accusati delle malattie inspiegabili dei bambini, degli incidenti e delle disgrazie. Ad esempio, nel 2000, gli insegnanti di una scuola femminile della città saudita di Jeddah cominciarono ad avere misteriosi attacchi e convulsioni. Anche se i medici hanno attribuito l'incidente all'isteria di massa (una forma lieve e innocua di contagio sociale e suggestione psicologica), molti credevano che i jinn perseguitassero la scuola e fossero colpevoli dell'attacco.

Nel maggio del 2015, nove studenti elementari e medici di una scuola femminile nel sud di Madinah, in Arabia Saudita, affermavano che i jinn li avevano fatti sentire male, provocando episodi di svenimento e spasmi. Quasi 200 dei loro compagni di classe hanno rifiutato di frequentare la scuola per due giorni mentre le autorità mediche cercavano una spiegazione.

La fede negli spiriti del fuoco è anche comune tra i funzionari eletti in Medio Oriente. Nel 2011, quasi due dozzine di collaboratori del presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad sono stati accusati di invocare i jinn per attaccare i nemici politici. Un uomo, Abbas Ghaffari, è stato accusato di aver evocato un genio che ha causato un attacco di cuore in uno dei rivali di Ghaffari.

Correnti interculturali
I Jinn condividono molti tratti con gli angeli, le fate, i fantasmi e altre creature soprannaturali. Molti musulmani credono nell'esistenza letterale dei jinn, così come molti cristiani credono nell'esistenza letterale degli angeli. Proprio come i teologi cristiani hanno discusso a lungo sulla natura degli angeli, i teologi musulmani hanno a lungo discusso della natura dei jinn: se hanno corpi fisici, dove vivono, come interagiscono con noi e così via.

Come gli spiriti e i demoni, i jinn si dice siano in grado di possedere gli esseri umani (con sintomi simili, tra cui episodi di convulsioni, violenza e parlare lingue sconosciute) e possono essere esorcizzati dal corpo umano attraverso dei rituali. Proprio come nei riti dell'esorcismo cattolico, dove i passaggi biblici vengono letti alla persona posseduta per guidare lo spirito fuori dal corpo umano, i riti islamici spesso comportano la recita di alcune sezioni del Corano all'afflitto per liberarlo dal jinn.

Si pensa che i Jinn, come i fantasmi, talvolta infestino edifici, case e altre località, incluse fogne e tubi di scarico. Si dice che i Jinn vengano respinti dal sale e dal ferro - una caratteristica che condividono con i vampiri.

Come con molte creature magiche in tutto il mondo, le storie di jinn vengono spesso raccontate sotto forma di una storie del terrore. I bambini sono avvisati di obbedire ai loro genitori e di non allontanarsi dal percorso solito.

Alcuni jinn vivono in luoghi lontani e selvaggi, e si dice che attirino i bambini e i viaggiatori incauti al loro destino - un tratto condiviso con le fate delle isole britanniche, la strega spagnola La Llorona e altri.

In alcuni luoghi i jinn sono così temuti che semplicemente a chiamarli con il loro nome si rischia di essere puniti, per cui si utilizzano eufemismi. Questo ha anche paralleli nel folklore fiabesco, in cui le creature capricciose sono spesso chiamate "folk fine" o "la piccola gente" per evitare di offenderli.

Se esistono o meno i  jinn è meno importante del fatto che molte persone ci credono. Le leggende di questi spiriti del fuoco, come quelle su angeli, fate e fantasmi, saranno sempre con noi.

Fonte
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...